Posted on

Il Cielo di Settembre 2009

Sole: nel corso del mese le giornate si accorceranno all’incirca di 1 ora e 22 minuti.
Il 22 settembre sarà l’Equinozio d’Autunno.

Luna: il 18 settembre sarà Luna Nuova.

Osserviamo i Pianeti:

Mercurio: mese molto sfavorevole all’osservazione del pianeta.
Venere: si riduce gradualmente il tempo a disposizione per osservare proficuamente Vespero, nel cielo prima dell’alba.
Marte: il pianeta rosso è facilmente individuabile nelle ore che precedono l’alba.
Giove: continua il periodo favorevole per l’osservazione del pianeta gigante.
Saturno: praticamente inosservabile.
Urano: il 17 settembre Urano si troverà in opposizione al Sole.
Nettuno: le ore a disposizione per osservare Nettuno saranno sempre meno.
Plutone: è possibile osservarlo dopo il tramonto del Sole.

Congiunzioni e allineamenti:

Luna – Giove: 2 settembre, , congiunzione stretta nel Capricorno.

Luna – Marte – Venere: dal 13 al 16 settembre, diversi allineamenti tra pianeti, verso Est, prima dell’alba.

Luna – Giove: 29 settembre, congiunzione stretta nel Capricorno.

FONTI: uai.it, coelum.com, lestelle-astronomia.it, Cartes Du Ciel V3.0, Stellarium 0.10.2

Posted on

Osservare la Luna

Osservare la Luna

Introduzione – Durante la maggior parte del mese, la Luna è la protagonista della notte e l’oggetto celeste che attira l’attenzione degli astrofili, nel bene o nel male.

Solitamente il primo oggetto puntato da un neofita alle prime armi è proprio la Luna, oggetto affascinante della notte per eccellenza. In effetti la Luna è tra i corpi celesti più facilmente accessibili e facili da osservare.

La distanza media che ci separa dalla Luna è di 384400 km. Il Sole è 390 volte più lontano. La Luna ruota intorno alla Terra con un’orbita leggermente ellittica che la porta ad una distanza minima dal pianeta chiamata perigeo (che corrisponde a circa 364.400 km) e ad una distanza massima chiamata apogeo (che corrisponde a circa 406.730 km). Inoltre perigeo e apogeo non sono costanti, a causa di complicate perturbazioni gravitazionali esercitate dal Sole e non solo. Continua a leggere Osservare la Luna

Posted on

Osservare il Sistema Solare

Osservare il Sistema Solare

Introduzione. Il sistema solare è formato dal Sole e da tutta una serie di corpi celesti che ruotano secondo orbite ben definite attorno ad esso. Primi fra tutti, i nove pianeti con i loro satelliti, cui seguono gli asteroidi, le meteoriti e le comete. Tutto attorno il mezzo interplanetario, composto da polvere e gas, spazzato continuamente, alla velocità di diverse centinaia di km/sec, da quello sciame di particelle emesso dal Sole, noto come vento solare, che giunge sino alla distanza di circa 100 UA (UA=distanza media fra la Terra ed il Sole pari a circa 149,6 milioni di km), dove si trova l’eliopausa, il confine del sistema solare che delimita la zona di influenza della nostra stella che viene a sua volta chiamata eliosfera.Tutti questi corpi ruotano su orbite ellittiche attorno al Sole, che rimanendo fermo occupa uno dei due fuochi di ogni ellisse. I pianeti soprattutto, si muovono con orbite poco eccentriche e quasi tutti sullo stesso piano dell’orbita terrestre (per definizione chiamato eclittica), ragion per cui dalla Terra li vediamo attraversare, insieme al Sole, la stessa fascia celeste al centro dello Zodiaco. Continua a leggere Osservare il Sistema Solare