Posted on

Osservare il Sistema Solare

Osservare il Sistema Solare

Introduzione. Il sistema solare è formato dal Sole e da tutta una serie di corpi celesti che ruotano secondo orbite ben definite attorno ad esso. Primi fra tutti, i nove pianeti con i loro satelliti, cui seguono gli asteroidi, le meteoriti e le comete. Tutto attorno il mezzo interplanetario, composto da polvere e gas, spazzato continuamente, alla velocità di diverse centinaia di km/sec, da quello sciame di particelle emesso dal Sole, noto come vento solare, che giunge sino alla distanza di circa 100 UA (UA=distanza media fra la Terra ed il Sole pari a circa 149,6 milioni di km), dove si trova l’eliopausa, il confine del sistema solare che delimita la zona di influenza della nostra stella che viene a sua volta chiamata eliosfera.Tutti questi corpi ruotano su orbite ellittiche attorno al Sole, che rimanendo fermo occupa uno dei due fuochi di ogni ellisse. I pianeti soprattutto, si muovono con orbite poco eccentriche e quasi tutti sullo stesso piano dell’orbita terrestre (per definizione chiamato eclittica), ragion per cui dalla Terra li vediamo attraversare, insieme al Sole, la stessa fascia celeste al centro dello Zodiaco. Continua a leggere Osservare il Sistema Solare

Posted on

La colonizzazione umana di Marte

Marte ripreso da HubbleLa colonizzazione umana di Marte

Dopo le recentissime scoperte della sonda europea Mars Express che hanno evidenziato la presenza di acqua allo stato solido nella calotta polare sud del pianeta rosso, l’attenzione verso questo pianeta è aumentata ancora di più. Tale abbondanza di ghiaccio nell’emisfero sud fa pensare ad un ruolo dinamico del ghiaccio che fra i 50 mila e i 500 mila anni fa ricopriva la totalità della superficie marziana. Interessante poi la contrapposizione con la morfologia dell’emisfero nord, che presenta una pianura inospitale e spoglia.
Il motto degli studiosi e degli esperti è senza dubbio: “Dove c’è acqua c’è vita”. E ciò fa ben sperare tutti noi.
Nel 1965 la sonda Mariner 4 inviò sulla Terra le prime foto di Marte, scattate durante un passaggio ravvicinato che presentavano un pianeta molto simile alla Terra, anche se molto più freddo e con la presenza di molti crateri, simili a quelli lunari. Inoltre l’atmosfera si presentava molto rarefatta e composta principalmente da anidride carbonica. In tali condizioni la vita non aveva alcuna possibilità di esistere. Continua a leggere La colonizzazione umana di Marte