Posted on

Presentazione libro: Astroarcheologia una scienza eretica

Astroarcheologia una scienza ereticaOggi vi segnalo con piacere un’altro bel libro, che si occupa di archeoastronomia, cioè quella disciplina che mette in relazione monumenti e costruzioni antiche con la posizione di stelle e pianeti nell’antichità, così come furono osservati dai costruttori degli stessi.

Argomento tanto affascinante quanto complesso che richiede una trattazione particolare, come fa il nostro John Michell, che è uno studioso di scienza, numerologia e storia delle religioni. Tra le sue numerose pubblicazioni possiamo contare Twelve Tribe Nations and the Science of Enchanting the Landscape e The New View over Atlantis.

Continua a leggere Presentazione libro: Astroarcheologia una scienza eretica

Posted on

Introduzione all’archeoastronomia

Introduzione all’archeoastronomia

L’archeoastronomia nasce dall’unione ideale soprattutto tra astronomia ed archeologia, ma anche sociologia, fisica, matematica. Tale disciplina si propone di studiare le civiltà antiche, per capire quali conoscenze avessero nell’ambito dello studio del cielo.

L’archeoastronomia si basa in particolare su evidenze archeologiche, perché i documenti scritti lasciati dalle civiltà  preistoriche sono scarsi.

Analizzare gli allineamenti dei reperti architettonici e archeologici per rilevare un eventuale puntamento verso stelle è di alto interesse. Sono state studiate in tal senso magnifiche opere quali le piramidi dell’antico Egitto, o i monumenti megalitici diffusi in tutta Gran Bretagna, Scozia, Irlanda, e Francia, e i resti delle civiltà precolombiane.

Uno degli esempi più famosi di struttura megalitica ricca di significati astronomici è quello di STONEHENGE, in Inghilterra. Continua a leggere Introduzione all’archeoastronomia