Posted on

Il cordoglio di Everyday Carry Italia per le vittime del terremoto di stanotte 24 agosto 2016

074037149-d0b0b2bf-c5a3-465d-8456-bcfd4b109739Lo Staff di Everyday Carry Italia desidera dimostrare il proprio cordoglio e vicinanza per le vittime del drammatico terremoto, che è avvenuto questa notte e che ha sconvolto l’Italia centrale ed in particolare il Reatino.

Sulle pagine del nostro sito – e nei nostri discorsi in generale – c’è spesso il riferimento a fenomeni naturali che possono giungere all’improvviso e che risultano catastrofici per la popolazione. Essere preparati in queste situazioni quasi sempre può salvare la vita propria e quella di familiari ed amici. Certamente quando i fenomeni sono di una portata troppo grande, non c’è preparazione che tenga. Ci auguriamo che la macchina organizzativa delle forze armate e di pubblica sicurezza, così come quella della Protezione Civile siano sempre all’altezza e che siano organizzate sempre di più le esercitazioni, anche e soprattutto a favore dei bambini nelle scuole primarie.

In questo momento però bisogna solamente dimostrare di essere una Nazione unita e collaborare tutti quanti per salvare quante più vite e per ricostruire al più presto infrastrutture ed abitazioni.

Per non perderti nemmeno una notizia seguici sui nostri profili social Facebook, Twitter e Instagram.

Posted on

E tu cosa porti sempre con te?

everydaycarry_di_una_donna
Che cosa porti sempre in tasca o nella borsa? Molti di noi portano semplicemente un telefono, un portafoglio e le chiavi di casa o della macchina. Ma dobbiamo pensare che chiunque può portare con sé moltissimi altri oggetti che possono raccontare storie diverse e spunti interessanti. La nostra missione è questa: farvi conoscere, ogni giorno, nuovi oggetti di uso comune! Continua a leggere E tu cosa porti sempre con te?

Posted on

Come sopravvivere in città dopo un disastro

Abbiamo già visto che cos’è il Survival l’arte della sopravvivenza, torniamo a parlare di emergenze improvvise. Noi che abitiamo in Europa Occidentale siamo abituati ormai al benessere, abbiamo tutti i servizi a disposizione, beni materiali etc ma spesso facciamo i conti con situazioni di emergenza inaspettate. Non sappiamo prevedere cosa può accadere nel futuro. Ci sono molti eventi che possono portare ad una situazione di sopravvivenza improvvisa ed inaspettata:
Catastrofi naturali: eruzioni vulcaniche, terremoti, alluvioni, frane, valanghe, forti nevicate, uragani, cicloni, maremoti, forti temporali, incendi, impatto con un meteoroide, un asteroide o una cometa, tempesta solare.
Incidenti: incendi, disastri ambientali, fuoriuscite chimiche, rilascio di agenti radioattivi, inquinamento idrico o atmosferico con sostanze tossiche.
Crisi finanziaria, politica, socio-economica.
Conflitti: terrorismo, guerra civile, sommosse, manifestazioni violente, guerra mondiale, guerre nucleare, chimica, biologica o radiologica portate avanti con armi di distruzione di massa.
Crollo generale della società  causato dall’improvvisa assenza o scarsità di risorse primarie come acqua, cibo, elettricità, carburante, combustibili per uso civile.
Pandemie ed epidemie (es.: influenza suina, febbre dengue, morbo della mucca pazza, SARS, rabbia, antrace, peste, colera, HIV, ebola).
Ci sono ovviamente dei requisiti personali che sono fondamentali in una situazione di emergenza, tra cui ricordiamo:
– capacità di improvvisazione
– capacità decisionale rapida
– capacità di controllare la propria mente ed il proprio corpo
– essere in grado di capire e valutare le persone sconosciute
– prevedere le situazioni di pericolo e saper calcolare i rischi
– essere indipendenti ed autosufficienti
– saper riconoscere i propri limiti fisici e/o caratteriali
– non lasciarsi abbattere dalle difficoltà ma lottare in ogni situazione
Le priorità nel caso si scateni una situazione di emergenza sono:
– salvaguardare la sicurezza e l’incolumità personale e dei propri familiari
– pensare alle vere priorità, cioè ai bisogni primari (cibo, acqua e rifugio/riparo).
Perdono importanza in situazione di emergenza tutti quei beni materiali come abitazione, soldi, oggetti vari.