Posted on

Fotografia Digitale

La fotografia digitale. Negli ultimi anni c’è stata una continua e frenetica evoluzione nel settore della tecnologia, e la fotografia digitale ora non è più esclusiva di pochi, ma un fenomeno oserei dire di massa. La fotografia digitale infatti sostituirà ben presto quella tradizionale, che si porta dietro i suoi limiti da anni e non riesce a stare più al passo con i tempi.

I vantaggi della fotografia digitale. Grazie alla fotografia digitale puoi rendere ancora più creativo il tuo computer, troppo spesso utilizzato passivamente, sfruttando le sue potenzialità con risultati straordinari in termini di qualità e versatilità. Con un semplice click puoi trasferire una foto al computer per poterla vedere, correggere e migliorare eliminando i difetti, archiviarla con dei commenti in un album di foto personalizzato, o stamparla con il formato e il tipo di carta preferiti, pubblicarla su Internet o ancora spedirla per e-mail ad un amico o al proprio capo. Il vantaggio economico si avverte fin da subito, naturalmente dopo aver ammortizzato la spesa per l’acquisto della fotocamera. Si evita infatti l’acquisto di pellicole, il costo e le attese di sviluppo di stampa oltre che i cassetti pieni di negativi e foto ormai sciupati e dimenticati.

Grande vantaggio poi di una fotocamera digitale rispetto ad una tradizionale è la possibilità di vedere immediatamente la foto appena scattata, sul monitor a cristalli liquidi, accessorio presente ormai su tutti i modelli, e se questa non è venuta come si desidera, eliminarla per poterla scattare nuovamente e non perdere così un momento importante della propria vita come succede spesso con una normale macchina fotografica. E’ anche possibile rivedere immediatamente le foto su un qualsiasi televisore dotato di video input (di colore giallo) collegando direttamente la fotocamera all’apparecchio video tramite un semplice cavo. Questi sono soltanto alcuni dei vantaggi del mondo della fotografia digitale…

Computer e digicam. Binomio inscindibile. L’uso della macchina fotografica digitale implica quello di un computer adeguato per il trattamento delle immagini. Certo ci si potrebbe accontentare di guardare le foto scattate con la digitale sul piccolo schermo della fotocamera, ma a parte il grande consumo di pile, sarebbe veramente ben poca cosa dopo aver speso cifre anche considerevoli. D’altronde se le macchine fotografiche digitali stanno prendendo sempre più piede (ma meno velocemente di quanto ci si sarebbe potuto aspettare) è soprattutto perché esse sono legate strettamente alla diffusione dei computer. Se si compra una fotocamera digitale, qualsiasi essa sia, avere il computer quindi è indispensabile. Il fatto è che spesso sono proprio i computer a riservare amare sorprese nel trattamento delle immagini. Anzitutto è necessario avere un buon programma per la visione e la gestione delle fotografie digitali ma non: bisogna anche saperlo usare bene e soprattutto possedere un computer di sufficiente capacità fisica di memoria (Hard Disk da almeno 15-20 GB) e una RAM di almeno 128 MB. Di programmi adatti ce ne sono molti, più o meno facili e razionali. Personalmente utilizzo Paint Shop Pro 7.04 per il trattamento delle immagini e AcdSee 3.1 per la visualizzazione delle stesse.

Fotocamere digitali per l’astronomia. La rivoluzione digitale che ha cambiato la fotografia, non poteva non riguardare anche il mondo degli astrofili. Da tempo le camere CCD vengono usate appositamente per riprendere galassie, pianeti ecc., ma negli ultimi anni sta aumentando il numero di coloro che collegano la loro digicam al telescopio. Le caratteristiche indispensabili che deve avere una digicam per eseguire riprese astronomiche sono:

  • Possibilità  di messa a fuoco manuale o almeno da impostare su infinito
  • Possibilità  di impostare l’apertura di diaframma manualmente
  • Possibilità  di escludere il flash nelle riprese notturne
  • Possibilità  di impostare manualmente il tempo di esposizione
  • Lettura SPOT, la lettura esposimetrica della porzione centrale dell’inquadratura (ciò è molto utile per la ripresa di Luna e pianeti)
  • Presenza di attacco filettato sulla parte anteriore dell’obiettivo o la disponibilità di un adattatore che possa esser avvitato ad uno dei raccordi per la proiezione afocale (ciò è evidentemente indispensabile per fissare la fotocamera al telescopio, tuttavia esistono metodi alternativi per cui si rende possibile il collegamento dei suddetti anche senza filettatura)
  • Autoscatto (utile per evitare dannose vibrazioni che danneggerebbero l’immagine) o il controllo remoto del pulsante di scatto