Pubblicato il

Installare Cartes Du Ciel su Linux

Cartes Du CielPer passione ho sempre avuto a che fare con software astronomici, planetari e simulatori spaziali che riproducono sullo schermo la Volta Celeste.

Molti software sono a pagamento e solo alcuni offrono almeno un periodo di prova di pochi giorni (shareware), ma se abbiamo una valida alternativa free perché non tenerne conto?

Oggi dunque parleremo di Cartes du Ciel (SkyCharts).

Giunto alla versione 3 (beta) e finalmente cross-platform (Windows, MacOSX, Linux), trovate qui l’homepage del progetto. E’ disponibile un ampia documentazione oltre che una vastissima quantità di cataloghi stellari e di oggetti celesti da aggiungere, tra cui l’UCAC3, pubblicato dall’USNO a fine agosto 2009, comprendente oltre 100 milioni di stelle!

Cartes du Ciel non è generalmente presente nei repositories delle varie distro, fortunatamente in questa pagina sono stati resi disponibili gli installer .deb e .rpm, che ne rendono semplicissima l’installazione.

Installatelo e ditemi se non vi viene voglia di esplorare l’Universo… 😉

Continuate a leggere le pagine di questo blog, abbonatevi ai Feed RSS o seguitemi su Twitter.

7 pensieri su “Installare Cartes Du Ciel su Linux

  1. ^__^ Oddio.. che bello! Appena ho letto questo articolo ho pensato: Anche io lo voglioooo! Ed ora l'ho appena installato e mi sto proprio deliziando! Grazie per avermi permesso di installare Cartes Du Ciel in un modo così semplice :)))

  2. Sì.. è molto semplice installare Cartes du Ciel, ma la domanda sorge spontanea,.. l'hai installato su linux o su windows? 😛

  3. L'ho installato su windows… 😉 moooolto bello!!!

  4. Installare Cartes Du Ciel su Linux…

    Per passione ho sempre avuto a che fare con software astronomici, planetari e simulatori spaziali che riproducono sullo schermo la Volta Celeste. Molti software sono a pagamento e solo alcuni offro……

  5. Installare Cartes Du Ciel su Linux…

    Per passione ho sempre avuto a che fare con software astronomici, planetari e simulatori spaziali che riproducono sullo schermo la Volta Celeste. Molti software sono a pagamento e solo alcuni offrono……

  6. Beh,graficamente ammetto che Cartes du Ciel non sia il massimo, quando invece apri Stellarium hai l'impressione di osservare il cielo ad occhio nudo 😀
    Però credo che le finalità siano diverse. Stellarium è ottimo per chi si avvicina al mondo dell'astronomia e al firmamento ed è un ottimo strumento didattico anche perché è possibile creare degli script in modo abbastanza facile (ehm, io non mi ci sono ancora cimentato 😉 ). D'altra parte Cartes du Ciel è il classico planetario, largamente estendibile con cataloghi di ogni genere, ti permette anche di controllare il telescopio etc
    In definitiva, io uso entrambi 😀

  7. Solo a me non piace? 😀 continuo a preferire stellarium (ho visto gli screen shot del sito, la luna fa veramente cag*** non centra niente con quella vera), ma probabilmente gli darò un chance. Questa estate sto programmando notturne di fotografia astronomica, voglio provare a scattare la via lattea, ma dubito che reggerà il confronto con stellarium su pc e Celeste SE+Google sky map sull'android 🙂

I commenti sono chiusi.