Pubblicato il

Esempi di mirabile degrado urbano a Roma

Buste dell'immondiziaCapita che all’uscita della Stazione Termini, in via Castro Pretorio, e, a proseguire, in viale dell’Università si facciano quotidianamente i conti con sporcizia di ogni genere ed aiuole in cui gli escrementi hanno sostituito l’erba.

Il percorso tortuoso dei pedoni, già penalizzato dagli annosi lavori di ristrutturazione della Caserma e relativo cantiere, è reso ancor più pericoloso dai manifesti elettorali, che bombardano le pareti della Città soprattutto in vista delle tornate elettorali e che sono divelti e poi lasciati a terra a marcire per giorni, diventando poltiglia, scivolosa, che si insinua nei sampietrini del pavimento (vedi foto più avanti).

Capita che lungo la via che collega la Stazione Termini al Policlinico Umberto I e alla Sapienza – Università di Roma, centinaia e centinaia di pendolari, studenti, malati ed anziani si ritrovino, ogni giorno, in mezzo ad un degrado che forse nemmeno in periferie lontane sarebbe ammissibile. Qualcuno si “dimentica” anche buste dell’immondizia per terra….

Capita che passano i mesi, gli anni e il degrado rimane.

Gennaio 2010

Manifesti putrefatti Immondizia diffusa

Cliccando sulle miniature è possibile vedere le immagini in formato più grande. (N.B. le foto originali sono disponibili per chiunque ne farà richiesta; sono stati resi illegibili i contenuti dei manifesti elettorali, al fine di non condizionare in alcun modo la campagna elettorale in corso)

Sette mesi fa, a giugno 2009, la situazione era ugualmente pessima, c’erano scarpe ed indumenti vecchi, bottiglie di vetro frantumate. Quando mi accorsi del degrado insistente su tale tratto di strada era ormai troppo tardi perché mancavano pochissimi giorni alle elezioni e nessuno avrebbe dato eco a questa vergogna.

Ma non è finita qui.

Capita anche di vedere un’automobile abbandonata, affianco al Ministero dell’Aeronautica Militare, in viale dell’Università, che è stata presa a dimora da un clochard. Qui dentro vive un uomo in condizioni scarsissime di igiene. Da quest’auto proviene un fetore nauseabondo, il tutto a 10 metri dalla fermata dell’autobus Università/Min. Aeronautica (70568).

Un'automobile tutto fare

Nessuno interviene? Dove sono gli uomini dell’AMA? I vigili urbani? Gli ausiliari del traffico? Eh già, perché questa via è dotata di strisce blu e pullula di ausiliari del traffico, pronti a multare le macchine degli studenti che non sanno dove trovare posto.

17 pensieri su “Esempi di mirabile degrado urbano a Roma

  1. Degrado? Non è degrado, è inciviltà urbana… Che è differente, e forse pure peggio…

  2. Degrado? Non è degrado, è inciviltà urbana… Che è differente, e forse pure peggio…

  3. Questo è il quadro reale della Capitale..purtroppo! Queste foto parlano chiaro..il degrado ha colpito anche Roma! Ma si può arrivare ad una situazione così pessima?E'possibile che camminando per le strade che hai citato in quest'articolo ci si imbatta in tale sgradevole realtà?E soprattutto la domanda sorge spontanea: nessuno interviene???? Mah!

  4. Questo è il quadro reale della Capitale..purtroppo! Queste foto parlano chiaro..il degrado ha colpito anche Roma! Ma si può arrivare ad una situazione così pessima?E'possibile che camminando per le strade che hai citato in quest'articolo ci si imbatta in tale sgradevole realtà?E soprattutto la domanda sorge spontanea: nessuno interviene???? Mah!

  5. Non ho difficoltà a credere che in molte parti della Capitale ci sia una situazione spesso insostenibile, certamente esistono realtà anche peggiori di questa. La cosa che rasenta il ridicolo è che questa strada collega la Stazione Termini al più grande ospedale e alla più grande università della città, è frequentatissima ma nessuno fa e dice niente. Da anni. -.-"

  6. Non ho difficoltà a credere che in molte parti della Capitale ci sia una situazione spesso insostenibile, certamente esistono realtà anche peggiori di questa. La cosa che rasenta il ridicolo è che questa strada collega la Stazione Termini al più grande ospedale e alla più grande università della città, è frequentatissima ma nessuno fa e dice niente. Da anni. -.-"

  7. Capita anche che per non passare sopra lo schifo dei suddetti maciapiedi (inesistenti per altro) il pedone scelga di camminare sulla strada, rischiando di essere investito. Tanto si sa, nella stragrande maggioranza dei casi le autorità competenti "scelgono di vedere" solo quando accade qualche disgrazia…>.<

  8. Capita anche che per non passare sopra lo schifo dei suddetti maciapiedi (inesistenti per altro) il pedone scelga di camminare sulla strada, rischiando di essere investito. Tanto si sa, nella stragrande maggioranza dei casi le autorità competenti "scelgono di vedere" solo quando accade qualche disgrazia…>.<

  9. Sisisi, questa è inciviltà proprio… Anche io passo spesso per questa via, quando esco da termini e devo dire che è sempre così… sono anni che affianco a questo cantiere c'è questo SCHIFO e non ho MAI sentito o letto qualcuno che ne abbia parlato…e anche io passo sulla strada, per evitare di scivolare su quello schifo…

  10. Sisisi, questa è inciviltà proprio… Anche io passo spesso per questa via, quando esco da termini e devo dire che è sempre così… sono anni che affianco a questo cantiere c'è questo SCHIFO e non ho MAI sentito o letto qualcuno che ne abbia parlato…e anche io passo sulla strada, per evitare di scivolare su quello schifo…

  11. E’ una vergogna, ancor di più perché stiamo parlando di una Capitale come Roma che dovrebbe saper dare il buon esempio.
    Secondo me è colpa della Circoscrizione e dell’AMA che non si occupa evidentemente di quel tratto di strada… :-S

  12. E’ una vergogna, ancor di più perché stiamo parlando di una Capitale come Roma che dovrebbe saper dare il buon esempio.
    Secondo me è colpa della Circoscrizione e dell’AMA che non si occupa evidentemente di quel tratto di strada… :-S

  13. ahahah, ehm scusate ma mi è venuto da ridere…

    Ho appena letto questo articolo del Tempo:

    http://iltempo.ilsole24ore.com/cronaca_locale/roma/2010/01/31/1121466-roma_capitale_ecosostenibile_2011.shtml

    scritto proprio ieri… il paradosso è che mario contemporaneamente ha pubblicato questa pagina e ha descritto in modo perfetto la reale situazione a roma, chissà se si riuscirà davvero a pulire questa cittò… bah ho i miei dubbi…

  14. ahahah, ehm scusate ma mi è venuto da ridere…

    Ho appena letto questo articolo del Tempo:

    http://iltempo.ilsole24ore.com/cronaca_locale/roma/2010/01/31/1121466-roma_capitale_ecosostenibile_2011.shtml

    scritto proprio ieri… il paradosso è che mario contemporaneamente ha pubblicato questa pagina e ha descritto in modo perfetto la reale situazione a roma, chissà se si riuscirà davvero a pulire questa cittò… bah ho i miei dubbi…

  15. Cara Alessandra, come si vede che parli da abitante ferita della Capitale.. Ti capisco e, come te, provo profondo dispiacere misto a rassegnazione quando vedo queste nefandezze.
    C'è palese INciviltà nella popolazione, che si riflette anche sulla classe dirigente, come è ovvio che sia.
    A volte un pugno di ferro sarebbe proprio necessario (per non dire fondamentale) ma non scordarti che certe categorie sociali remano contro a prescindere, sul cavallo del: “tutti liberi di fare ciò che si vuole”…
    Insomma ripulisci strade e sottopassaggi ma poi “spacchi” i quartieri e il popolo…

  16. vi dico solo che non passeggio piu per roma da almeno 10 anni, faccio in macchina casa-spesa e l'unico posto dove cammino è il supermercato, o a casa il tapis roulant, ma la cafonaggine qui è una cosa che ha fatto storia, gia a fine anni 70, ero piccola e prendevo i mezzi di superficie con mia madre, quello che vedevo in giro era lo stesso che c'è oggi, tranne i rischi di aggressioni e violenze da parte di teppisti, tutti italiani, ai danni di donne e anziani o omosessuali o stranieri in aumento vertiginoso. lo stato di bestia umana degli individui qua è solo aumentato proporzionalmente al numero di gente dei quartieri delle zone popolari di basso livello, ma c'è sempre stato. la soluzione sta in una sola cosa: piu guardie vere(armate ed esperte coi manganelli,molto graditi reparti celere)e severità per davvero, ad esempio per una auto che blocca un'ambulanza scatta il reato penale con interdizione dalla guida per un anno e confisca della macchina + condanna automatica senza scomodare un giudice. vista la flagranza di reato. non vedo perchè io pago ogni giorno il parcheggio, rispetto il codice stradale e gli altri debbano fare i furbi senza alcun tipo di controllo. pescarne uno ogni milione di automobilisti balordi e dire in tv che si sta lavorando bene è pura presa per i fondelli al cittadino onesto, ma a proposito…che fine ha fatto il poliziotto di quartiere?non ne ho mai visto uno.

  17. Cara Alessandra, come si vede che parli da abitante ferita della Capitale.. Ti capisco e, come te, provo profondo dispiacere misto a rassegnazione quando vedo queste nefandezze.
    C'è palese INciviltà nella popolazione, che si riflette anche sulla classe dirigente, come è ovvio che sia.
    A volte un pugno di ferro sarebbe proprio necessario (per non dire fondamentale) ma non scordarti che certe categorie sociali remano contro a prescindere, sul cavallo del: “tutti liberi di fare ciò che si vuole”…
    Insomma ripulisci strade e sottopassaggi ma poi “spacchi” i quartieri e il popolo…

I commenti sono chiusi.